• info@sabbiarossa.it

i nostri libri | NEWS

Sabbiarossa a Più libri più liberi

Uno spazio nella Bibliolibreria e la presentazione nella giornata clou, quella di domenica 9 dicembre: ottimo il bilancio della partecipazione di sabbiarossa ED alla fiera della piccola e media editoria (400 espositori, di cui solo 8 calabresi) che si svolge ogni anno a Roma. L’appuntamento per questa undicesima edizione è stato dal 6 al 9 dicembre al Palazzo dei Congressi.
Giornate dense, terminate con l’evento “libri contro le mafie e le intolleranze”, durante il quale, partendo dagli insegnamenti di Norberto Bobbio e i suoi granelli di sabbia e passando per l’odio verso l’indifferenza di Antonio Gramsci, sono stati presentati i primi cinque titoli ed anticipati i due di prossima uscita, per la collana TRACCE.
Particolare attenzione è stata rivolta alla cura dei volumi ed all’arte intrinseca di ogni immagine originale di copertina, ciascuna realizzata dal pilastro creativo di sabbiarossa, Caterina Luciano. Per risultati che hanno attirato l’attenzione non solo dei visitatori della Fiera, ma anche degli altri editori e degli organizzatori.

Un libro deve essere tante cose, deve parlare a tutti i sensi del lettore. Non deve essere la semplice stampa di ottimi contenuti: deve essere anche un ottimo prodotto editoriale. Avere un libro tra le mani significa guardarlo, odorarlo, toccarlo, sentirlo prima ancora di iniziare a leggerlo. Abbiamo optato su un formato unico per le prime tre collane editoriali: 14×21 cm. Abbiamo scelto una carta avoriata buffant da 90 grammi per l’interno, la cucitura a filo refe, la cordonatura con copertina brossurata e bandelle interne, stampata su carta patinata opaca da 300 grammi, con successiva verniciatura opaca. Ciascuna delle prime tre collane ha un’impostazione grafica diversa, che ne sottolinea alcuni particolari. Per la collana STORIE la nostra artista, Caterina Luciano, ha scelto la tecnica del pastello e matita su cartoncino o foto, sottolineata dalla successiva goffratura del titolo e di altri elementi grafici della copertina. La collana RIFLESSIONI è caratterizzata dalla tela, e da opere originali realizzate in olio, con successiva verniciatura a spot lucida del titolo e di altri elementi di cover, mentre per la collana TRACCE l’artista ha optato per i diorama, installazioni di immagini fotografiche, sagome di cartoncini ritagliati, precedentemente disegnati a biro, e materiali vari, come la sabbia, per la composizione. Si aggiunge la collana IMPRONTE, acrilico su tela, e l’ultima del 2012, FRAMMENTI, con un formato idoneo ai contenuti, 12×21, e l’immagine di cover realizzata in acquerello su carta Lana a grana fina. Ciascun libro viene messo in commercio con un segnalibro dedicato, che riprende l’immagine di cover.

[youtube http://www.youtube.com/?v=jabPLq7gLvk]

FRAMMENTI e vento: una nuova uscita

Ci sono argomenti difficili da trattare, perché vanno oltre la nostra naturale comprensione. Sono quelli che cercano risposte che non avremo mai con certezza. Risposte che arriveranno quando non potremo più tornare indietro a raccontarle a chi le continua a cercare. Venera Siracusa è una medium, una sensitiva, una mamma che ha trovato altri figli, che ascolta le loro voci.

FRAMMENTI, la nuova collana di sabbiarossa ED, con un formato più piccolo rispetto agli altri (12×21, tascabile, sempre rilegato a mano, cucito a filo refe, con bandelle interne per agevolare la lettura e rendere più bello il prodotto editoriale), si presenta sul panorama editoriale con la voce del vento, summa di prosa e poesia, perfettamente sintetizzato nell’acquerello di copertina, opera originale di Caterina Luciano, in grado di raccontare con i pennelli l’impalpabilità e al contempo la profondità di mondi inesplorati.

Un viaggio al di là del muro: pensieri, riflessioni, insegnamenti e poesie per un percorso di consapevolezza verso la luce e l’amore: quello puro e assoluto. Una raccolta di frammenti di vite che si intrecciano, che si ritrovano, che si spiegano, che acquistano un senso profondo, e finalmente comprensibile, dopo essersi staccate dal terreno. L’autrice, prima di essere una sensitiva, una medium in grado di fare da ponte tra l’aldiqua e l’aldilà, è una mamma capace di moltiplicare l’amore all’infinito.

F1 03

“Se non accettiamo gli insegnamenti che l’amore ci ispira, continueremo felici a ripetere indefinitamente gli stessi errori, come mosche che ritornano dementi a picchiare contro i vetri delle finestre, incapaci di capire che il vetro, per quanto trasparente, non può essere attraversato. Non ci sono forse delle verità elementari che è necessario imparare, frammenti di saggezza che potrebbero evitarci qualche entusiasmo eccessivo, qualche dolore, qualche amara delusione?” si domandava Alain de Botton. La nuova collana nasce così, per riflettere sui pensieri più profondi, per non picchiare contro i vetri, per diffondere FRAMMENTI di saggezza e di amore.

STORIE e speranza: il battsimo del nuovo romanzo

Il battesimo in riva al lago: parte da Bracciano il cammino di Esperanza, racconto storico di Paolo e Pierre Groppo che si snoda in 65 anni fondamentali per la storia del nostro tempo, e restituisce, insieme alla memoria di ciò che non vorremmo sapere, la consapevolezza che si possa cambiare. Che una vita migliore sia possibile. Sullo sfondo di una Germania in pieno boom economico, un’Argentina al collasso, una Bolivia ostaggio di giochi di potere troppo grandi, ci sono tutte le domande sulle origini e lo sviluppo di ogni genere di razzismo e di dittatura, anche economica. E c’è una risposta. Unica. Esperanza.

La presentazione ufficiale è stata sabato 6 ottobre a Bracciano (Rm), a cura dell’Associazione culturale Margini e Segni, con un titolo che è stato un augurio premonitore: “THESE BOOKS ARE MADE FOR WALKING”, questi libri sono fatti per camminare. Non a caso è prevista per dicembre una presentazione a Nairobi. Gran bel cammino.

locandina S2

L’evento si è snodato in tre ‘stazioni’: nella prima stazione, “Aperitivo del libro”, presso la Locanda Saminiati, gli editori di sabbiarossa hanno presentato il loro lavoro impegnato come nuova casa editrice nata nel Sud e il senso di “Esperanza” di Paolo e Pierre Groppo all’interno di esso. La seconda, “Veduta con letture” si è svolta en plein air nel belvedere del Torrione della Sentinella, ai piedi di quel torrione dove abitò Antony Burgess. In questa stazione i presenti hanno ascoltato la lettura di alcuni dei più significativi brani del libro, con l’accompagnamento musicale di Massimiliano Fabrizi. La terza stazione è approdata nella Galleria di Margini e Segni, con “La bottega degli autori”, dove è stato gettato uno sguardo sul lavoro degli autori e del loro background, in un “dietro le quinte” che ha compreso testi, interviste, immagini e video, partendo dal booktrailer di Esperanza.